notizie, foto e storia dell’umanità golfistica

Tiger Woods (Foto Afp)

Se ama Tiger Woods, è figlio di un grande golfista italiano, ha condiviso volentieri in casa i vertici del movimento golfistico. “Sogniamo Tiger Woods alla Ryder Cup 2023. Abbiamo già provato a portarlo all’Open d’Italia e ci riproveremo”. Ad uscire allo scoperto sono Franco Chimenti e Gian Paolo Montali (che ne aveva già parlato qua).

Sono intervenuti a Trento il presidente della Federgolf e il direttore generale del Progetto Ryder Cup, dalla quinta edizione del Festa dello Sport. I due non hanno celato le parrot ambizioni. L’obiettivo è salvare il fenomeno del golf il prossimo anno quando Marco Simone non pensava al Team USA (come il vice capitano Zac Johnson).

Rocca: “Non volo il giocare contro Tiger Woods…”

“E’ stato l’unico a non aver voluto giocare, ma Tiger sono riuscito a batterlo” ha raccontato Trento Costantino Roccaanche lui tra i protagonisti dell’evento Ryder Cup il golf più bello che c’è. Cugino di Azzurro di Giocare (nel 1993) la gara più importante del mondo del verde, a Bergamasco nel 1997 se alzò la soddisfazione del battitore in nome proprio di Woods. Nei suoi occhi, ancora le emozioni di un tempo. “La Ryder Cup è il più speciale appuntamento che possa esserci. Tutti vorrebbero giocarla, in pochi riescono a farlo. Lì i soldi non contano. Parte lontana del Vecchio Continente è qualcosa d’inspiegabile. Verso Roma, tra gli azzurri, ne vedo alcuni che possono giocarsi le proprie carte” dice Costantino Rocca, definito da Chimenti “un apripista e un’icona per molti”.

I nomi dei potenziali azzurri per Roma 2023 sono arrivati ​​​​del federale presidente in persona. Da Francesco Molinari, “che nel 2018 ha visto protagonista la Ryder Cup nel suo momento magico e che sta dando segni di ripresa”, ha sottolineato Chimenti, a Guido Migliozzi. Per il futuro e chissà è ancora entro il 2023, Chimenti punta il suo violoncelli. “In passatossi che i fratelli Molinari di arrivati ​​​​​​in alto. Non mi sbagliavo. Ora sono certo che Celli avrà un futuro roseo” spiega.

Ryder Cup alla Roma, la tappa tappa

Montali ricorda i prossimi apppuntamenti riguardanti la celebrazione di un anno della Ryder Cup, in programma dal 3 al 5 ottobre a Roma. Cugino uno spettacolo al Marco Simone con tanti giovani e capitano della due squadre, Luke Donald per l’Europa e Zach Johnson per gli USA. poi, a tee shot simbolico dal Tempio di Venere (davanti al Colosseo), un cartone per Roma. Dunque un’udienza privata dal Papa.

Lo spettacolo La Città Eterna prepara il suo…


Add Comment