“Ci sono progressi graduali, dovrà imparare di nuovo a parlare” – OA Sport

cresce a cauto ottimismo sulle condizioni della ciclista olandese Amy Pieters, La vittima ha subito un grave incidente a dicembre durante un raid. L’atleta di sd Worx Team, risvegliatasi tanto ad aprile, sta affrontando un lungo cammino di riabilitazione il cui esito è ancora incerto.

Il padre di Pieters segue ormai da tempo tutte le fasi del recupero; nella giornata di ieri ha fornito aggiornamenti sulla situazione della figlia, quattro volte Campionessa irdata tra pista e strada, affidando al quotidiano dettagli non secondari numeri

Queste le sue parole: “Si è svegliata ad un livello molto basso, poi c’è stata una piccola reazione da parte sua. Piano piano è migliorata in questi mesi. Prima ha dovuto imparare a respirare in autonomia, dopo a mangiare e adesso mangia del tutto con noi. Il prossimo passo sarà comincerò a parlare”.

Giro di Svizzera femminile 2022: spettacolo a Lenz! Marca attacco e vince tappa e classifica generale

“Sono un progresso gradualeContinua cosìAnche nel fine settimana è casa, questa è una bella cosa per lei, se vedi. Capisce sempre di più quando le chiedi qualcosa. Poi con un capo cenno dice sì o no. Se vedi che hai sempre detto la tua volontà. Quando sono tornato mi dice di no”.

Il futuro rimane comunque piuttosto incerto: “Non possiamo fare nulla per il cervello, ci hanno detto. Deve succedere da se. Le connessioni devono essere ristabilite e questo richiede del tempo. Ci hanno detto che di pazienti arrivano con la stessa ferita, possono andarsene in dieci modi diversion”.

Foto: Lapresse

Add Comment