Audace-Rugby Parma, anche i piccoli in campo assieme. Borri: “Un’esperienza per crescere” – Emilia-Romagna

21.04.2022 12:33

– hanno dato: tutto campo

“Audace e Rugby Parma non hanno concluso la prima fase dei congiunti di espansione, che ha portato ad una crescita tecnica e atletica di tutti e partipanti attraverso l’espansione specifici ai quali hanno preso parte i ragazzi dell’Under 13-15 e 17 dell’Audaciaassieme alle medesime fasce di età dei ragazzi del rugby parmense. Ora, le due società, con il direttore del rugby roland de marigny e il direttore tecnico Mariano CiobanuHanno studiato i protocolli del comune per fare living nuove esperienze sportive, educative e motorie ai tanti atleti coinvolti, hanno dato vita alla seconda fase del progetto, ossia il lavoro congiunto per le fasce di età dei ragazzi più piccoli, quindi gli Under 9 e 11, che hanno iniziato al Lanfranchi lo scorso 11 aprile con riscontri eccellenti.
Finito quel percorso ricomincerà il lavoro dei più grandi. Di tutto questo ce ne parla Bernard Borri, presidente Rugby Parma: “All’inizio della stagione scorsa, con l’aiuto di Roland De Marigny nella direzione del rugby, abbiamo adottato un metodo innovativo di riempimento multisport e multidirezionale che prevede anche l’utilizzo del pallone da calcio. Questo progetto in collaborazione con Audace e Zebre, che punta al reciproco cambiamento di approccio e metodologia tra calcio e rugby, mi permette di fare modi creativi e divertenti per preparare le capacità tecniche, motorie e tattiche degli atleti nella disciplina e nei contenuti di allenamento tecnico. Dopo una prima fase che ha riscosso molto successo e che ha visto il coinvolgimento della categoria Under 13, 15 e 17, ora estendiamo il pubblico over Under 9 e 11 per offerta anche ai più giovani, grazie per allenarsi congiunti questi, un’opportunità importante in cui sono cresciuto in un ambiente positivo”.

Fonte dell’articolo: Lorenzo Chierici – Ufficio stampa Us Audace

Fonte foto: Bernardo Borri, presidente Rugby Parma

Add Comment