Torino, applausi per Patric e fischi per Luiz Felipe. E Sarri…

Vieni a cambiarlo cucilo nel calcio. Io sto bene Patrizio e Luis Felipe Protagonisti di questa stagione della Lazio. Lo Spagnolo ha alzato le gerarchie e con impegno, personalità e carisma se è prigioniero di una maglia scudetto. Non solo, anche l’ex Barcellona si è trasformato e fischi in applausi. Fu nella partita con l’Udinese che fu chiamato dal campo per provare e fischi dopo l’espulsione, oggi nel momento in cui stava uscendo dovuto per un problema alla coscia sinistra l’intero Olimpico lo applaudì. Merito suo e anche di Sarri che è riuscito a trasformarlo in un’affidabile centrale e di temperamento. Parabola al rovescio di Luiz Felipe che ha indossato la maglia del titolo e anche dal punto di vista ambientale non vive un momento di serenità. Il calciatore italobrasiliano, infatti, è entrato in campo tra i fischi dello stadio. La sua decisione di non rinnovare il contratto sembra fatta cosa così arrivata la sua mossa al Betis Siviglia a parametro zero. Una scelta che non è piaciuta al popolo laziale. Per Luiz Felipe, poi, sono arrivati ​​​​anche i rimproveri di Maurizio Sarri. Il tecnico se lo è terribilmente sconvolto perché il calciatore ha ritardato di qualche secondo la preparazione al momento dell’ingresso in campo e non se è certo di risparmiato.

Inserito il 16/04

Add Comment