Tennis, Tsitsipas batte Davidovich Fokina e conferma il titolo a Montecarlo

El Greco suona a tempo debito in spagnolo e conferma il titolo del 2021.

Il figlio di Alejandro Davidovich Fokina è stato contro la solida realtà di Stefanos Tsitsipas che ha vinto 6-3 7-6 nella finale di Montecarlo. È il supporto greco che importa la sua legge, di nuovo, il suo arazzo rosso del Principato, confermando il titolo del 2021 e riscendo in una tipografia che è solo grande. Uno suo tutti Rafa Nadal, l’ultimo a centrare tre titoli consecutivi al Country Club tra il 2o16 e il 2018. È figlio del nuovo numero 27 del mondo (faceva parte del numero 46 ad inizio torneo) in questo press Il terzo giocatore di sempre conquisterà un Masters 1000 come primo titolo in carriera, ma se la console comunica con le 19 posizioni guadagnate, una vittoria controllava il numero 1 al mondo e la consapevolezza di avere ancora grandi marginali di miglioramento.

La partita

Cessione di Davidovich Fokina con un break improvviso, 2-1 dopo 10 minuti di gioco. La bandiera spagnola sventola sulle tribune e le gambe tremano, come già accaduto nella semifinale, quando si è trovato a servire per il match contro Dimitrov e invece è finito al terzo. Il break è come un ceffone per il greco, che registra e con una parte di 8 punti a zero se si porta in avanti nel punteggio di 3-2. Soffre ancora Davidovich la spinta di Tsitsipas, che ha palla sempre più pesonte. Il numero 5 al mondo se la cava un break decisivo al 7° game e dopo 28 minuti servirà per il primo set del 5-3.

Il break ha battuto Davidovich e Tsitsi chiude 5-3 avvicinandosi a una storica doppietta. Con Charlese Leclerc sulle tribune, anche il secondo set parte a tutta per il greco, capace di reggere subito la battuta allo español in apertura. Causa zero e un’autostrada, anche mentale, di fronte a se. Rischia ha ancorato un pesante 3-0 Davidovich che potrebbe aiutare, anche grazie all’appoggio del pubblico, che chiede lotta e spettacolo, e resta attaccato alla partita. Non solo, ha affrontato anche il controbreak nel 4° game, Tsitsi stecca un trucco e rimette in corsa il rivale compiacendo il pubblico. Se ho salvato un’ancora per l’aggressione di Greco Davidovich nel corso del 4-3, partita decisiva se l’ancora pericoloso ha ristretto la reazione di Tsitsipas, dopo 30-30. La reazione del fuoriclasse è immediata, e sul 4-4 ci sono due palle break che profumano di match point. Il greco dopo un braccio di ferro ai vantaggi, affonda i canini nel collo della vittima, e vola sul 5-4. Deve ancora soffrire Stefanos, che concede due palle per il controbreak allo inglesia, ancora trascinato dal pubblico. Il miracolo riesce, e la festa continua sul 5-5, prova ad ancorare a sfondare Tsitsipas, ma lo espagnolo esce 6-5 e il greco deve ser questa volta per non andare al terzo. Nel tie break lo spagnolo ha chiuso sotto 5-1, ha annullato un match point, poi il greco chiude 7-2 e sarebbe seguita una doppietta storica.

Add Comment