lenta troppo safety car? meglio le mercedes

Ai piloti, una safety car piace particolarmente meno dell’altra. Troppo lento, se sono lamentati tutti, ecco le differenze.

Ci sta che durante un GP siamo distratti dal risultato e dalle auto che so much ci piacciono, della F1. E quindi magari, non facciamo caso ai dettagli, ed anche se la assicurazione auto seminiamo in modo diverso, non riusciamo a capire il perché. Ebbene, da quest’anno, a fare da safety, ci saranno dovuto auto completamente diverso ad alternati. E c’è già chi si è lamentato.

Safety Car F1 (ANSA)

Diverse, in quanto fabbricate dati casi diversi. Uno è, vieni sempre, Mercedesl’altro è Aston Martin. Mi dispiace di essere sempre stato, ovviamente ho percepito questo tipo di futuro, lo capire ai piloti che dal suo ingresso alla sua uscita, si andrà piano. E per i piloti è sempre un andare troppo piano, figurarsi now che con le gomme da 18 pollici, il diventa maggiore problem. Uno dei principali artefatti dei nove rimpianti, è max verstappen.

Verstappen: una macchina di sicurezza troppo lenta per l’olandese

L’olandese, ha già sbottato contro la Red Bull, alla fine del breve week-end, perché dopo sole tre gare, sembra difficile poter tenere il titolo con questi presupposti. Le gomme dure, già difficili da riscaldare a dovere, sono poi state messe a dura prova, soprattutto nella seconda uscita della safety car, domenica in Australia. La vettura, è dovuta uscire in pista in tempo utile, con il primo fuoripista di Carlos Sainz, di Sebastian Vettel. Max se viene lasciato andrò a lungo a criticare la macchina che va lentissima, un giro dentro.

L’olandese, ha dato un’occhiata in particolare a una domanda: La safety car della Mercedes è più veloce. C’è un aerodinamico migliore. – ha detto il pilotaL’Aston Martin è davvero lenta. L’auto ha seriamente poco dimestichezza di più grip. Le nostre gomme fueno gelide alla ripartenza. Ho visto Carlo sottosterzare nell’ultima curva. Ecco perché hor rallentato a po’ e sono stato in grado di governare su una linea migliore. Ma è davvero brutto il modo in cui guidiamo dietro la safety car”.

Il pilota, che corre con la vettura numero 1, ha acconsentito che inizialmente avrebbe voluto lamentarsi in radio, ma poi avrebbe preferito non mettere pressione a Bernd Maylander, rendendosi conto che era l’occasione per creare problemi. Quindi, sarebbe tutta ‘colpa’ delle nuove auto Aston Martin che vedremo ache altri week-end della nuova F1. Ovviamente, alla sua domanda, Russell ha gettato acqua al suo uomo, dicendo che la Mercedes di sicurezza è la cinque secondi che fa accelerare la vettura verde in vista di Domenica. Questa cosa l’ha fatta però anche Leclerc, dicendo che io vorrei una Ferrari. Quello, sarebbe ancora più veloce. Insomma, ad uscirne davvero distrutta, è la Aston Martin.

Add Comment