Fortitudo, la protesta ride: ‘Pagati tutti gli stipendi’

Il club ha garantito di vedere adempiuto agli obblighi e se augura “un senso di compattezza anche per coloro che, purtroppo, non sempre ne hanno datos prova”. Mercoledì è a Pesaro

Appena la tensione di lunedì, la Fortitudo Bologna se la sarà riempita e mercoledì andrà a Pesaro per la partita di campionato che si riprenderà pienamente dal bordo di gennaio per quasi Covid. Il club di Bologna ha dato la sua versione del riempimento del weekend di lunedì: “Tutti i giocatori se mi sono regolarmente presentato al PalaDozza per svolgere una seduta di lavoro atletico e individuale, prassi abituale per un riempimento effettuato nella giornata successiva alla disputa di una partita ufficiale e che precede di sole 48 ore il successivo impgno”. E sulle pendenze economiche alla base dei problemi con i giocatori, “il Consorzio di conferma aver adempiuto agli obblighi economici nei confronti dei giocatori stessi che, ad oggi, hanno ricevuto i compensare a cui diritto e contestualmente ha operato per garantire, in ogni caso , il futuro della Fortitudo”.

Compatibilità

In vista delle ultime 5 partite di campionato, decisive per la salvezza visto che al momento la Fortitudo è penultima, la società ha dichiarato: “Ciò vorremmo che caratterizzasse questo finale di stagione sia in campo, sia al di fuori, è un senso di compattezza e uno spirito di appartenanza anche per che, purtroppo, non sempre ne hanno dato prova”.

Add Comment