Hamilton controlla la FIA: “Non toglierò i miei piercing” – F1 Piloti – Formula 1

Sono passati poco più di cinque anni quando la FIA, nel 2005, ha introdotto un nuovo regolamento nello stesso Codice Sportivo. Per questo determinerò una situazione particolare tipica dei duelli in pista o di una specifica tecnica applicata dal team, ancora oggi se si concentra sulla sua ‘moda’ e sul proprio pilota: a questi ultimi, secondo quanto riportato dall’ l’appendice L, capitolo III dell’articolo 5, è infatti vietnamita indossare qualsiasi tipo di gioiello sotto forma di piercing, catenina al collo od orecchini.

L’argomento sta per essere discusso poco prima del Gran Premio d’Australia, in cui il direttore della Gara Niels Wittich ha accettato nel briefing la regola del pilota, generando una sorta di protesta da parte di Lewis Hamilton. Il sette volte iridato, generalmente molto attento al suo stile e al proprio look anche fuori dagli autodromi, non ha infatti gradito questo promemoria da parte della Federazione Internazionale, a tal punto da non volerne minimamente conoscere la tariffa almeno di il suo stesso: “Non ho intenzione di togliermi i piercing – Ha commentato il pilota della Mercedes alla stampa dopo la gara – Ritengo che siano cose personali che ti consentano di esprimere te stesso. Ci sono alcune cose che non posso davvero togliere. Questi sull’orecchio destro sono letteralmente saldati, quindi dovrei tagliarli o qualcosa del genere, e di conseguenza rimarranno su”. L’unico evento di Hamilton è stato sollevato dalla sua catenina al collo, che ha confermato che tornerà solo esclusivamente per una questione di comodità nella guida.

VET | Alessandro Prada

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment