Benetton Rugby, i tre permessi Da Re, Drago e Drudi diventano Leoni

Già integrati nella rosa del Benetton Rugby da qualche stagione, oltre a Giacomo Da Re, Filippo Drago e Matteo Drudi saranno a tutti gli effetti giocatori biancoverdi. È il percorso che accomuna i tre permessi giocatore; contratto fino al 30 giugno 2024 per primo dovuto e 2025 per terzo.

Giacomo Da Re – 29.03.1999 – 181 cm x 83 kg – Apertura estrema/media

Giacomo è nato a Treviso il 29 marzo 1999. Ha iniziato a giocare a calcio nelle giovanili del Benetton Rugby dall’età di 6 anni. Segui il percorso del vivaio biancoverde nel 2015 militato per anni nell’Accademia FIR di Mogliano. Nell’estate del 2017 diventa un giocatore di Mogliano Rugby. Da Re è un’utility tornato dotato di un ottimo gioco al piede, ha regalato un sontuoso cambio di ritmo e una visione di gioco in perenne crescita. È possibile utilizzarlo diversamente se è medio dall’apertura all’estremo. In quattro anni ha indossato la maglia del Mogliano 47 volte nella TOP10, battendosi per quattro met. Da tre anni è nel giro della prima squadra del Benetton Rugby, prima da giocatore invitato al radono e poi da permit player. Nel luglio 2021 è diventato tesserato della Femi CZ Rovigo ed è stato presente con i Bersaglieri, segnando gol. Inoltre, nella stagione in corso coach Bortolami e il suo staff gli hanno dati fiducia, al momento per lui 4 presenze ed un gol. Il suo curriculum di rugby è stato anche di cinque presenze con l’Italrugby alla Sei Nazionale U20 nel 2019 e successivamente ha vinto 3 vittorie al Mondiale U20 nel 2019. Nella Sei Nazioni 2022 ha fatto parte del girone della Nazionale Maggiore Italiana.

“Per me è un sogno che si avvera. Ho iniziato a giocare a rugby all’età di 6 anni proprio in questo club e fin dal mio inizio non ho altro che desideravo di poter, un giorno, mi vestirò questi colori e giocare allo Stadio Monigo. Sono davvero entusiasta di questa grande opportunità che sono e non vedo il tempo per iniziare questa nuova avventura” commenta felice Da Re.

Filippo Drago – 24.12.2001 – 186 cm x 96 kg – Centro

Nato a Treviso, Filippo è un centro molto capace sia in fase offensiva che difensiva. Cresciuto è passato per il Centro di Formazione Permanente di Treviso e ha percorso il percorso della Nazionale Under 17 e Under 18, se è stato esposto nella Sei Nazioni Under 20 di anno fa. Drago nella passata stagione è inoltre stato un fisso del Mogliano Rugby. Nello scorso TOP10 ha disputato 13 partite, segnando tre gol e registrando un record di prestazioni importante per un giovane della sua età. Diviso tra Mogliano e Benetton in veste di permesso, quest’anno – alle prime armi con il rugby internazionale dei più grandi – ha conquistato 5 presenze con la prima squadra dei Leoni (4 in URC e 1 in Challenge Cup) grazie a un costante contributo in tutte e due le fasi del campo. Drago che arricchirà il plotone di centrale a disposizione dello staff tecnico biancoverde.

“Sono molto contento dei progressi fatti in questa stagione e sono ancorato a più di essere riuscito a scendere in campo con la Benetton Rugby. Sono felice di continuare la mia avventura chi mangia il giocatore a tutti gli effetti, era il mio obiettivo presto finire e sono felice di vederlo presto. Così ho scoperto di essere cresciuta ai margini, e ho pensato che un ambiente professionale come quello della Benetton mi avrebbe aiutato nella mia formazione. Ringrazio il club por la fiducia e non vedo l’ora di iniziare queto nuovo capitolo della mia rugbistica carrier” era entusiasta di Drago al momento della firma.

Matteo Drudi – 30.09.2000 – 183 cm x 113 kg – Pilone sinistro

Romano, Drudi è cresciuto rugbista nel Tivoli Rugby e nella Capitoline Rugby Union, perché si differenzia dal Frascati Rugby Club. Questo è il primo anno accademico del Centro di Formazione FIR Under 18 nella stagione 2016/2017. Invitato per tre anni alla stagione estiva del Benetton Rugby, Drudi ha rappresentato la nazionale italiana in Under 17, Under 18 e Under 20. Ha partecipato al Mondiale U20 2019 e alla Sei Nazioni U20 2019 e 2020, partecipando in totale a 13 presenze e 3 metri. Colpito dalla sfortuna, nell’estate del 2020 Drudi ha sollevato la rottura del crociato anteriore legamento del ginocchio destro. Dopo quasi un anno di infermieristica divisa la riabilitazione e lavoro individuale di recuperaro, è tornata in pianta stabile dal 2021 ad allenarsi con Duvenage, Lamaro e compagni. Durante la stagione in corso essa mostra le spiccate qualità di cui dispone, in particolare in mischia ed in campo aperto. Ad oggi ha raccolto 4 presenze con la casacca dei Leoni, oltre 10 presenze nella Top10 col Mogliano togliendosi lo sfizio di mare 2 mete.

“Sono felice per questa importante firma, è un piccolo sogno che se lo faccia, soprattutto per la disgrazia che si è verificata quest’anno. Ringrazio il club por la fiducia dimostrata nei miei confronti, fiducia che non vedo l’ora di ripagare in campo” dice soddisfatto Drudi.

Il Direttore Generale della Leoni Antonio Pavanello ha concluso dicendo: “Con la fermezza di Giacomo, Filippo e Matteo andiamo ad alimentare e consolidare il gruppo dei giovani talenti italiani che fanno parte della nostra rosa. Tre giocatori que nelle recenti estagioni no se volto a graduale y monitorato percorso de corso de corsi all’interno de nostro club seguendo il progetto permesso giocatore, in accordo con il Mogliano Rugby e FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta, una società che dovevamo ringraziare particolarmente per la proficua collaborazione. Un viaggio che ha condotti, soprattutto nella stagione in corso, a confrontarsi se in più occasioni con i suoi importanti palcoscenici; Circostanze nelle quali Da Re, Drago e Drudi non hanno fornito dati sulla propria qualità, meritando così sul campo la parrot conferma en biancoverde. Partendo da questi presupposti, ci auguriamo che continuerete a lavorare con intensità godendo in pieno i loro marginali di crescita, ripagando a chi la fiducia che l’azienda si è riappropriata in loro”.

Add Comment