Il cugino di Aprilia e quel curioso ultimo successo 125cc

Sì è appena chiuso una settimana storica per categoria MotoGP. apriliail “brutto anatroccolo” ancora senza vittorie, ha rimediato proprio ieri grazie al suo capitano Aleix Espargarò, che s’è preso anche il primo agognato trionfo personale della categoria. Ci sono voluti 200 Gran Premi per il pilota spagnolo, ma i tanti sforzi sono stati ricompensati con questo grande passo nella top class del Motomondiale. Risultato grossolano anche per la casa veneta, che da tanto non vinceva un GP (puro nelle altre categorie). Ad ogni modo, l’ultimo risultato in questo senso è qui grazie a un nome molto familiare… Vediamo qualche dato.

Aprilia e l’Argentina, per precedenti

Se si tratta del cugino trionfo di prima classe ndr ndr il cugino di Termas de Río Hondo. Mantenendo il passato ci sono appena due GP con la casa di Noale sul gradino più alto del podio e solo in 250cc. Bisogna tornare però agli ultimi anni a Buenos Aires per trovare quei momenti, arrivati ​​​​​​grazie a due dei maggiori rappresentanti del motociclismo tricolore nel mondo. Iniziamo da Millenovecentonovantacinque: il campione in carica Max Biaggi e Tetsuya Harada (sulla Yamaha del Team Rainey) sono i protagonisti di una battaglia epica che dura fino alla fine. È solo allora che il corsaro rischi ad importazioni e per soli due decisioni. Il secondo episodio, che è anzi una doppietta, arriva nel 1998penultimo GP all’Autodromo Juan y Oscar Galvez. valentino rossi È l’evento, dietro di lui c’è il poleman Loris Capirossi. Entra nel duello contro Harada con un sorpasso ancora oggi oggetto di Discussione, ‘Capirex’ se incoronato campione della categoria.

numero 295

Aprilia ha un Lunghissima Storia Vincente all’interno del Motomondiale. Ancora oggi, no nostante le “pause” e le difficoltà degli ultimi anni, è nelle zone molto alte, in alcune classifiche addirittura sul podium, per quanto riguarda in successivi nei Grande premio, i titoli piloti ed i mondiali costruttori. Pensavamo che i contenuti avessero ricominciato a correre proprio da qui… Stavamo proprio per salvare la vicina classifica delle gare vinte in campionato. La Casa Veneta infatti ha un’ancora, completamente il terzo post di per sempre dietro ai colossi giapponesi oltre Honda (in vetta con 800 Successi) e Yamaha (oltre Quota 500). Il gruppo di Noale una volta era da tempo si è ammalato a 151 trionfi in 125cc e 143 vittorie in 250cc. un totale dire 294che prego se è muschio diventando 295 I dopo il clamoroso risultato con Aleix Espargaró. Interrompendo un digiuno che è durato davvero da parecchio.

Aprilia non vince da…

Quando è arrivato l’ultimo trionfo a Gara? Dobbiamo tornare a 2011Mi alzerò 125cc, categoria storica al suo ultimo anno di vita. l’ultima vittoria in un gran premio porta la firma del suo attuale secondo pilota, Maverick Vinales! In una classe d’ingresso ormai quasi completamente Aprilia, il pilota di Figueres conquista nettamente il successore nel GP di Valencia, l’ultimo della casa veneta centrava in quella tappa la quarta vittoria personale. Più staccato ma solido in seconda posizione c’è Nicola Terol, sempre suggellata ad un’Aprilia più stavolt del team Aspar. Gli basta questa piazza, assieme a tutti i rivali Zarco’s scaduti, per diventare l’ultimo iridato 125cc ed anche l’ultimo campione del mondo col marchio di Noale nel Motomondiale. In quello stesso anno arriva ancheultimo costruttore del titolo.

Se ti spezza l’incantesimo Honda-Yamaha

La casa veneta è stata senza dubbio la vera sorpresa del GP in Argentina. In un circuito sul quale avevano vinto solo piloti Honda e Yamaha in MotoGP (qui tutti i nomi), i marchi europei la voce grossa, ma soprattutto quello che ci si apettava di fanno meno. Finora è arrivata a un solo podio grazie a Aleix EspargaròSembrava appunto che servisse ancora del tempo prima di vedere una RS-GP davvero en lotta per la victortoria. qualche paio ogni previsione era sbagliata, è stato an event in cui tutto è filato per il verso giusto, no stravolgimento del programma per gravi intoppi logistici. Aprilia inizia a brillare al termine delle FP1, anche con Maverick Vinales sempre in posizioni interessanti, prendendosi poi la prima pole in MotoGP nel giorno di sabato. Ma i punti in arrivo domenica, servono davvero supersi nella top class attuale, ed è ciò che Espargaró è intenzionato a fare. In gara scatta perfettamente Martín, lui invece rimane tranquillo in seconda piazza, frequentando il momento giusto. Quando arrivo non ce n’è più per nessuno: Aleix Espargaró se ne accende uno storia di trionfo edil velocità di svolta della gara Una domenica che nessuno dimenticherà mai in Aprilia.

Add Comment