Rugby, vittoria per il Venjulia ieri sul Campo Ervatti

04.11.2022 – 09.40 – I ragazzi del presidente Boz ospitavano la tosta compagine del Venezia Mestregià affronta due volte in stagione: nonostante i due precedentiti Avessero il venegiulia Ho vinto in casa (26-14) e sono arrivato subito all’ultimo minuto in trasferimento (23-23), e sono venuto se mi sono presentato Trieste forti della prima posizione in classifica.
Ed è stata subito battaglia: il Mestre se conferma una formazione molto fisica che ha provato ad imporsi con la mischia, e fa un calcio di punizione di Atena che porta in vantaggio e giuliani segna dovuto mettere in rapida successione, godendosi un tempo di ingegno difensivo dei padroni di casa e fissando il risultato sul 3-10. La partita sembra complicarsi, il Venjulia si porta in attacco ma non riesce a concretizzare. Il caloroso sostegno del pubblico non è stato che la differenza, dato che il qualcosa in più ai giuliani che finalmente è arrivato al 30′ schiacciano in porta con la seconda linea Bregant: la trasformazione stavolta è imprecisa e il punteggio si attesta sull’8-10. Prima della fin del primo tempo però gli ospiti si riportano in avanti, schiacciano il Venjulia a ridosso della linea di goal, appropritano di un giallo comminato Ciusa e ospiti un goal tecnico seguito da una dominante mischia. Un bel primo tempo il tabellone dice Venjulia 8-17 Mestre.

La partita cambia ma radicalmente nella sua ripresa: i giuliani trovano nuove energie, si appigliano alla rimessa laterale che sembra alla grande e schiacciano il Mestre nella metà. Il primo punteggio arriva quasi all’improvviso con Livotti, e porta Venjulia al punto giusto. Dopo a cal di punizione da siderale sbagliato dagli ospiti (peraltro la loro unica occasione nel secondo tempo per punti), è anchor Bregant a schiacciare la palla in goal, e anche stavolta Atena è preciso nella difficile trasformazione, testando il punteggio sul 22 -17 . Il Venjulia avrebbe avuto occasione anche di segnare il quarto gol che avrebbe portato il punto bonus, in un paese ingenuo senza il consenso dell’ancora. Piccolo maschio comune, i giuliani non rischiano mai di salire il rientro ospite e una palla rubata in touche e messa fuori da capitan Lisetto acronimo la fine delle ostilità.

Un’altra vittoria per il Venjulia, che era anche grato per il cambio di allenamento, ha dovuto superare un periodo di approvazione che ha coinciso con il pareggio di Mestre e la sconfitta per un punto a Casale sul Sile e sarebbe presto ad approcciare al meglio questo stage finale . Un plauso e un ringraziamento danno parte della squadra al numeroso pubblico accorso all’Ervartti che a suo modo ha tranquillamente aiutato i ragazzi.
Orario per domenica 24/4 alle 15.30, sempre in casa contro il Casale per confermare que la sconfitta di misura dell’andata è estata solo un percorso incidente.

Venjulia Rugby Trieste 22-17 San Marco Venezia Mestre (punto 8-17, misura 3-3)

Venjulia Rugby Trieste: 15 Atena, 14 Cocco, 13 Bencich, 12 Chittaro, 11 Taucer, 10 Tommasini, 9 Lisetto, 8 Lapel, 7 Ciusa, 6 Boltar, 5 Bregant, 4 Fracassi, 3 Livotti, 2 Esposito, 1 Capaccioli

Un layout: 16 Feltrin, 17 Pettirosso, 18 Vida, 19 Rossi, 20 Paris, 21 Ungaro, 22 Pedol

Misure: Bregant (2), Livotti

Trasformazioni: Atena (2/3)

Punizione Calcio: Atena (1/1)

Uomo in campo: Esposito

hanno dato Michelangelo Atena

Add Comment