PALLAVOLO BELLUNO SALVA, PUR SCONFITTA RIMANE IN A3 – Radio Più

BELLUNO-TINET PRATA DI PORDENONE 1-3 PARZIALI: 20-25, 22-25, 25-22, 22-25. BELLISSIMA: Maccabruni 2, De Santis 1, Graziani 8, Ostuzzi 13, Piazzetta 10, Mozzato; Martinez (a sinistra). Gionchetti 2. Ne Guolla, Paganin, Della Vecchia, Milani, Galliani, Pierobon (L). Allenatore: L. Schiavon.

La sconfitta non è mai stata così dolce. Perché al piano di sopra al termine di una prestazione ad alto rischio, contro l’armatura di un campione. mi è mancato il Sabbia Spes, vestita a festa con 650 appassionati, era più bella di una dama di corte. Ma soprattutto perché, qualche chilometro più a Ovest, è maturato un altro passivo: quella di Torino contro Savigliano. E allora saranno proprio i due sestetti piemontesi a giocarsi la permanenza in A3 nei playout, mente la Da Rold Logistica salva Non finchè le sette sconfitte consecutive, l’ultima delle qualifiche è maturata dal fronte ad a Tinet Prata di Pordenone che, come ampiamente anticipato, non ha fatto sconti. Anche il servizio ha sbagliato parecchio: 35 errori complessivi. Alla fine, comunica, è festa per tutti. Nessuno escluso: per la Tinet, che supera Pineto e aggancia il secondo posto. E per i rinoceronti, che prenotano una nuova stagione in A3.

Add Comment