MotoGP / Espargaró: “Austin non mi è mai piaciuta” – Moto

entra in lui aprilia Hanno chiuso in punti zone il Gran Premio delle Americhe, con Maverick Viñales decimo e Aleix Espargaró undicesimo sotto bandiera a scacchi. Un risultato che non mostra le reali potenzialità della moto, ma lo riterrò positivo considerando che il suo attuale circuito è solo di pochi mesi fa – in una contestata disputa sulle altre – la RS-GP era apparsa in netta difficoltà.
Partiti dalla quinta fila dello schieramento, Maverick e Aleix hanno raccolto piazzamenti utilizzati per la classifica e sono stati orgogliosi di un’altra bella settimana solida, che fa ben sperare in vista dell’avvio della stagione europea del campionato. Viñales in particolare se fu trovato molto a suo agio in gara, acronimo il terzo miglior rilievo cronometrico, mentre Espargaró gli lascia una traccia particolarmente ostica con la terza posizione nella classifica piloti.

aleix Espargarò: “Ho fatto del mio meglio per vare a que essere competitivo que, ma questa è un che non ho mai gradito e non è neanche la più favorevole por la nostra moto. Nelle ha provato a liberarsi e anche nel Warm Up ma ho riferito che volevo fare un bel sorpasso, in gara ma senza la prima curva o affaticato con il grip. sapendo dire Non avrò il ritmo dei miei sogni Ho perciò cercato di essere il più veloce possibile senza commettere errori, perché era importante capitalizzare e raccogliere qualche punto anche in un weekend complicato come questo. Possiamo essere soddisfatti di questa prima parte di campionato”.
Dissidente Vinales: “Sinceramente la moto andava molto bene, non saprei cosa chiedere di più. Il limite, suo cui stiamo lavorando intensamente, è la velocità sul giro secco. In questo campionato, con questo livello, partere dietro significa compromettere la garanzia, anche il tuo ritmo potenziale è alto. Sono contento perché il feeling sta arrivando, mi trovo bene con Aprilia e non vedo il momento di iniziare la parte europea del calendario”.

VET | *

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment