la Virtus domina l’Olimpia, bene Venezia

Bologna sconfigge Milano 83-65 e consolida la prima posizione. Trieste batte Reggiana nel secondo tempo supplementare, Pesaro ha il miglior Sassari

Il Virtù Bologna dammi una mano sulla regular season di Una serie hanno dato cestino. Nella 26a Giornatagli emiliani sconfiggono l’Olimpia Milano 83-65 nello scontro diretto e vanno a +4. Nelle altre sfide, importanti successi nei playoff zonali per l’Umana Reyer Venezia sulla Fortitudo Bologna (77-72), di Tortona Cremona (74-73) e pesarese Controllo Dinamo Sassari (75-73). Trieste Vola ai supplementari con la Reggiana, varese Ho perso contro il Treviso.

VIRTUS BOLOGNA – OLIMPIA MILANO 83-65
La Virtus Bologna stravince si ritrova direttamente contro una Milano rimaneggiata e consolida il primo posto in campionato. Gli emiliani se imposti 83-65 e trovano l’undicesimo successo consecutivo in Serie A. L’Olimpia parte meglio sul 12-6 e sale un parziale di 14-0 e lentamente ma inesorabilmente si approfondisce: gli uomini di Scariolo arrivano all’intervallo lungo a +12 e senza senza difficoltà, godendo della panchina più profonda e la maggior fisicità a rimbalzo. L’83-65 finale fotografa la netta differenza tra le due squadre in serata. La Virtus Bologna si gira a meraviglia con i 18 punti a testa per Jaiteh (in doppia doppia con 15 rimbalzi), Cordinier e Weems e gli assist di Teodosic (7): con questo successo, va a +4 proprio sull’Olimpia, che non Va oltre i 15 punti di Bentil e 12 di Baldasso.

UMANA REYER VENEZIA – FORTITUDO BOLOGNA 77-72
L’Umana Reyer continua la sua corsa verso i playoff, conquistando la sua quinta vittoria in campionato, vincendo 77-72 contro la Fortitudo Bologna. Partita ricca di sorpassi e in pieno balance nella prima parte, finché i veneti allungano con un parziale di 15-0 per portarsi sul 34-25. I padroni di casa vanno ache a +16 prima della reazione d’orgoglio emiliana, che accorcia fin al 60-53. A causa della tripla di Cerella scavano un inesorabile ormai solco, ciononostante Frazier (15 punti) e Benzing (13) sono arrivati ​​a vincere sotto gli ospiti. L’Umana Reyer non molla e chiude 77-72 con il libero di De Nicolao (13 punti con 5 assist e 3 rimbalzi). Ottime provate anche da Theodore (18 punti) e Watt (16 con 8 rimbalzi), che hanno contribuito a portare il Venezia a quota 26, insieme Tortona.

VICTORIA LIBERTAS PESARO – DINAMO SASSARI 75-73
Pesaro firma una bella rmonta e ribalta Dinamo Sassari 75-73. I sardi guidano buona parte dell’incontro e sombrano in grado di portare a casa la vittoria sul 67-57 intorno al 6′ dalla fine, ma le triple delfino e Moretti riaprono ogni discorso. Qualsiasi errore del troppo di Logan ha permesso a Victoria Libertas di rientrare e di superare 11” con l’equipaggio di Tambone dall’angolo. Dall’altra parte pesa gli errori di Kruslin, 1/3 in lunetta e tiro da lontano sbagliato. I 19 di Moretti e 18 di Delfino Mandano Pesaro a 22 punti, in ottava posizione, mentre Sassari, nonostante i 25 di Bilan, resta a quota 24.

UNAHOTELS REGGIO EMILIA – ALLIANZ TRIESTE 103-109 dts
Un clamoroso Banche alle spalle di Allianz Trieste alla vittoria sul campo di Unahotels Reggio Emilia, in un 109-103 arrivato solo dopo il secondo supplemento di tempo. I friulani hanno interrotto la serie di sette sconfitte di fila anche grazie allo statunitense classe ’86, che ha incontrato un referto 36 punti e 11 rimbalzi, risultando in predominio soprattutto nella fase decisiva. Partita combattuta dall’inizio alla fin: nei regolamentari sull’86-86 la profesa dell’Allianz non ha concesso il tiro a Strautins, el primo addare proprio il lattone firma la tripla del 96 par a fine primo straordinario. Mail 7-0 subito da Trieste indirizza l’contro versetto il 109-103 finale, che vanifica la tripla doppia di Cinciarini (23 punti, 12 assist e 11 rimbalzi).

OPENJOBMETIS VARESE – NUTRIBULLET TREVISO 80-89
Bravo il cugino per Nicola sulla panchina della Nutribullet Treviso. I veneti espugnano Varese 89-80, trascinati dall’ottima prova di Bortolani (23 punti con 4/6 da tre) e dalle giocate di Russell (17 punti), insieme all’atletismo di Sims a rimbalzo (doppia doppia con 15 punti e 12 rimbalzi). L’Openjobmetis semina in grado di rialzarsi dalla sconfitta patita dal Pesaro settimana scorsa, ma sul più bello perde efficienza in fase offensiva e crolla dal +6 a meta terzo quarto al ko 89-80, che porta alla Nutribullet a causa di punti preziosissimi nella lotta a salvezza: prega la penultima Bologna Fortitudo è quattro lunghezze più dietro.

VANOLI CREMONA – BERTRAM DERTHONA TORTONA 73-74
Successo esteterno ha dato un certo peso al Tortona, che se ha imposto 74-73 sul campo di Vanoli Cremona, sempre più longa dalla possibilità di salvasi. I piemontesi mi hanno dato grazie ad una prestazione collettiva sull’asse Filloy (16 punti) e Wright (11), agevolati da Cain (9 punti con 12 rimbalzi). Per i lombardi non basta il provvedimento di Spagnolo, che mette a referto 19 punti. Nella finale punto per punto, il Tortona ha vinto 74-73 ed è uscito con 26 punti, quarto (doppia con il Venezia quinto).

Add Comment