dai fantasmi del ritiro all’emozione del primo podio

Nel Gran Premio d’Europa 2020incidente l’A ferita grave al polso destro che ha quasi posto fin alla sua carriera, costringendolo a cambiare radicalmente il suo modo di governare. domenica invece Jake Dixon ha ottenuto il suo primo podio in Moto2. Se puoi immaginare quindi quante emozioni hanno attraversato la mente del britannico. citare in giudizio eloquente lacrime alla fine di una corsa difficile e conservativa negli ultimi giri, ma impercettibile. La scommessa Motomondial arrivando a BSB ha portato a quel cugino il risultato così vicino. propria truffa la stessa squadra che gli ha dato fiducia nel 2019, portandola nella borghesia, e che si è ritrovato quest’anno dopo complesse stagioni. Illinois primo passofrode dedicare alla moglie Sarah ed ai genitori, di un pilota determinato ad andare ben più lontano.

Foto: motogp.com

“Dovevo rimanere solo in poltrona”

Una gara intensa, ma tutt’altro che semplice. “My sono passate tante emozioni por la testa da meta gara in poi.” Soprattutto a causa delle così decaduto, his tutte le più inattese di Celestino Vietti ed Aron Canet, da subito in testa alla corsa. In testa un obiettivo ben chiaro. “Io dovevo cercare di rimanere in sella.” Dopo gli incidenti dei due leader il podio è stato davvero divertente possibilità concreta, visto che Arbolino, lui ed Ogura se non fossero lasciati alle spalle qualunque inseguitore. Ma la seconda parte di gara è stata piuttosto complessa da gestire. “Cercherò di restare il più possibile vicino a Tony, ma quando mi è entrata la folle per 3-4 volte Ho gente la scia ed è passato anche Ogura. Ne sono seguiti due giri orrendi e mi sono allontanato anche da lui. In seguito ho ritrovato il ritmo e ho cercato di riavvicinarmi un po’, finché non ho pensato che la terza posizione andava bene.”

Foto: motogp.com

finalmente il podio

Un sospiro di sollievo. Non lo so qualsiasi pensiero di troppo per alcune occasioni perdute in passato. “Mi ero già ritrovato in zona podio due volte. a le mans [2020] quando comando in Indonesia quando sono secondo, sono scaduto…” Un po’ di timore che il risultato possa sfuggire ancora una volta. “Ero piuttosto teso nella seconda parte di gara” ha infatti potuto Dixon. “Ma nonostante tutto ho chiuso 3°, direi che è un bel segnale!” Un nuovo punto di partecipazione dopo anni difficili ed una scommessa non semplice da vincere. “Arrivo dal BSB, è stato davvero difficile tasso il salto passando per la Superbike alle rigide Moto2”. Proprio con l’Aspar Team, nel quale è ritornato in questo 2022 e al quale è stato assegnato il primo podio dell’anno. “Spero il primo di tanti!” Una bella amministrazione fiduciaria per mantenersi ancora più in essa. “Pregate la prima vittoria non appare più così lontana.”

Add Comment