MotoGP 2022. GP d’America ad Austin, Fabio Quartararo: “Sono frustrato al 100%” – MotoGP

Il pilot della Yamaha fa good viso di fronte alla minore competitività della sua moto: “Qui non si poteva fare di più, ma deliverranno pista più favorevoli. In una gara così puoi raccogliere tante informazioni, così come stare dietro a otto volte champion del mondo”

10 aprile 2022

UNGiustino – Dare una parte è comfort, ma non è di facile accesso in presenza di una condizione tecnica limitante. Dall’altra, ma, Fabio Quartararo me cospicuo dire aver fatto una in bocca al lupo.

«All’inizio del viaggio problemi simili a quelli dell’Argentinaessere anche meno fastidioso: presa persa con la nuova gomma e nei primi giri, quando tutti sono molto aggressivi, è un problema”.

Quanto frustrato?

100% frustrato. Alla fine, però, abbiamo fatto un’ottima gara: mi sono divertito, ho lottato duramente. Sicuramente la posizione non è fantastica, ma è un aspetto molto positivo”.

Qualità?

“Ho imparato molto di più da una gara come di oggi, rispetto ad altre nelle quali ho vinto. Non la minore potenza notante, abbiamo visto che se può spingersi al limite”

Come hai vissuto la sfida con Márquez? Da fuori è stata emozionante.

“Marquez è un grande rivale, anche per il campionato: sarò un altro campione del mondo e ti permetterò di rinunciare al sacco del cucito. Ci siamo quasi toccati, perché ho perso il piede dalla pedana e ho avuto un scuotimento del casco”

Il limite tecnico della Yamaha è una prova piantata, sei preoccupato per il proseguimento del campionato?

“Queste first quattro piste sono state complicate per noi, no si poteva lottare per il podio, ma sono sicuro che si riceveranno migliori circuiti per noi. Portimao non è negativo, non positivo, diciamo 50 e 50, ma Jerez è un tracciato adatto al noi. Per quanto la mia protezione, sempre al 100%, non la mia locazione sicura”

Add Comment