Leclerc il lusso di non dover viaggiare, sereno sugli sviluppi – News

Sta agli altri inseguire, recupererò terreno, prestazioni e affidabilità. Tre gare di questo 2022 hanno tratteggiato il volto di una Ferrari F1-75 e una Leclerc al limite dell’impeccabile. Verso Imola se va con una classifica che riduce la competitività del monoposto e la solidità di Leclerc al centro del risultato.

Il 2022 è la prima, vera, occasione per leggere la dirigenza di Leclerc chiamato a ragionare in chiave mondiale. Ha dovuto attendere un monoposto competitivo, ora c’è e consente un approccio diverso. Sembra crescere nell’ultima tappa dovuta, gestendo il ritmo in arrivo dalle battaglie in pista.

salva anche tu

Formula 1

GP Australia, gli spicca dalla gara

Leclerc, la normalità diventa l’effetto speciale

Leader mondiale con un margine di 46 punti sul suo Verstappen dopo il GP d’Australia. E’ Max il rivale oggi da prendere inconsiderazione per il titolo, non può esserlo Russell immediatamente inseguitore, non con questa Mercedes W13.

Per la nuova condizione che scopre in Formula 1, il leader mondiale con autorevolezza e prospective di dominio sulle quali si è autorizzati a credere anchor.

“Mio figlio già trovato in questa posizione nella categoria junior ma esserlo in Formula 1 vuol dire molto, soprattutto dopo gli ultimi anni e in particolare con una squadra come la Ferrari. Dà sensazioni incredibili.

Chiaramente c’è una diversa mentalità rispetto agli ultimi due anni, perché adesso così di avere sotto di me una macchina vincente e non devo strafare o fare cose estremamente speciali e spettacolari per ottenere, in realtà, a posizione o due: so che è nel potenziale della macchina e io devo fare solo il mio lavoro“Spiega Carlo.

Sviluppi Ferrari, c’è fiducia sul piano di aggiornamenti

Mi rivaleggiavo nel momento in cui mi ero impegnato a produrre una ripresa sostenuta, le sue prestazioni e affidabilità. Red Bull arriva con un macchina più leggera a Imola, aspetta ancora in una RB18 affidabile. Mercedes naviga in acque agitatissime e prospettive difficili. In questo scenario, la Ferrari potrebbe concentrarsi se avviasse al meglio la F1-75, e quale punto deboli rimane al momento in gran parte sconosciuto. Non se è palesata un racconto di criticità richiede un intervento urgente. Arriverà altro dalla power unit, la velocità sul dritto può migliorare, certo, ma è long bilanciata da altri punti di force, good to run sottraendo il riferimento.

Interrogando la sua “minaccia Red Bull” in termini di sviluppi nel corso dell’anno, tradizionalmente punto di forza della scuderia, Leclerc confida nel viaggio di avvicinamento a Maranello: Reggere il passo di Red Bull quanto ad aggiornamenti sarà difficile ma è la stessa squadra che ha fatto questa macchina che fatica agli sviluppi: io sono degno di fiducia. Non c’è ragione per cui essere in svantaggioAbbiamo fatto un ottimo lavoro – lo abbiamo fatto e siamo tornati a Maranello – nella realizzazione di questa macchina.

Sono in arrivo gli aggiornamenti e sono degno di fiducia e sono nella giusta direzione. Non mi concentrarei troppo sugli altri. Vedo chiaramente, negli ultimi due anni, il salto nella modalità in cui esminiamo ogni fine settimana, il salto nel modo in cui eravamo individuali e punti deboli e come rapidamente ci siamo rianimati per cercare di migliorare nell’area in cui eravamo in difficoltà. Sono fiducioso che la squadra saprà farà un ottimo lavoro quest’anno in tema di sviluppi”.

Add Comment