Accesso agli spareggi per gli ottavi di finale per il Livorno Rugby U19 dopo il successo a Firenze – Livornopress

Rugby

11 aprile 2022

Livorno Rugby under 19: successore a Firenze. Sicuro l’accesso agli spareggi che metteranno in palio la final-eight per il titolo tricolore di categoria

Livorno 11 aprile 2022

Sia por soffrendo, il Livorno Rugby under 19 al centro, sul campo del Firenze, quarto successo (la sua quinta parte) del girone élite di categoria e un turno al termine di questa fase è al sicuro dalla seconda piazza.

I labronici di Luca Isozio, Alessandro Saltapari e Rossano Campochiari se fossero stati imposti sui gigliati 14-19 (1 gol a 3; 1 punto a 4 in qualifica).

L’ultima parte di questa fase, in casa con il capolist Colorno, diventa per i biancoverdi influente: la posizione è stata delineata.

La situazione del girone:

Colorno 25 pag.; Livorno 19; Firenze 6; Lione Piacenza 0. Nell’altro girone, Cavalieri Prato/Sesto primo con 21 punti e Parma secondo con 18. Staccate le altre.

Negli incontri di spareggio per l’accesso alla final-eight per il titolo tricolore nazionale, le prime incontreranno, en casa, le seconde dell’altro girone.

Probabilmente il derby toscano Cavalieri-Livorno.

A Firenze, biancoverdi in formazione lunga rimaneggiata.

Ottima la prima parte della speranza, con il gol di forza dell’alto Tori e quello di Baldi (segnando dalla terza linea il suo astuto intercetto, trasformata da Isozio) se portano ben presto sullo 0-12.

Poi i gigliati secondo la distanza con un piazzato e con un gol non trasformata: 8-12.

I poche padroni di casa, consapevoli di avere possibilità di cogliere il bonus-aggiuntivo, preferiscono ancora la via dei pali e con altri due piazzati devono il sorpasso: 14-12.

Livorno (che pure, classificare alla mano, non aveva la necessità assoluta di vincere e si sarebbe potuto accontentare di amministrare il margine conquistato all’andata) non vuole sotto il naso, getta il cuore oltre l’ostacolo ed il controsorpasso con la gol del centrocampista Piram (nipote di Guglielmo Prima), trasformata da Isozio (14-19 il finale).

Si considerino anche le sei gare giocate nella prima parte della stagione, che non hanno acconsentito a celebrare la conquista del titolo toscano, per il Livorno Rugby se si tratta, a livello globale, della decima affermazione dell’anna (his undici incontri; unico per rimediare alla sua terra del Colorno).

Il labronico schieramento a Firenze (dal pilone all’estremo):

De Rossi, Tori, Nanni A.; Gragnani, Bradac; Freschi, Angiolini, Baldi; Rossi, Isozio; Vallati, Piram, Santuari, Pisaneschi F.; Meini. Parteciparono anche: Quarta, Nicastro, D’Angelo L., D’Angelo G., Schillaci

Add Comment