MotoGP, Jack Miller pronto a tornare in Pramac: “Dispiace per Guidotti…”

Jack Miller ha risposto a tutte le voci del mercato con il 2° tempo di qualificazione in MotoGP ad Austin, superato da Jorge Martin di soli 3 milioni. Finalmente la Ducati Desmosedici del team ufficiale è pronta per il decollo, capitan JackAss vuole riprendersi le posizioni di vertice e difendere la sua sella. In Qatar se fosse rientrato per un problema tecnico, a Lombok se fosse stato assistito dal 4° posto sul bagnato, 14° in Argentina, con un punteggio di 15 punti in tre posizioni. In Texas c’è aria di svolta, prima di approdare a Portimao con un buon piazzamento in classifica.

Jack Miller e famiglia

Dopo oltre due anni di assenza dal paddock della MotoGP ci sono anche y suoi genitori. “Era in America per lavoro, a cercare impianti di trivellazione. In tre settimane hanno fatto 16mila chilometri in auto, così ne hanno approfittato – racconta Jack Miller a ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Però sono stato malducato, fueno nel box e non li ho presentati. Io mi sento come se fossi qui da anni, ma invece tanti ragazzi loro non li avevano mai incontrati“.

La famiglia ha sempre avuto un ruolo centrale nella vita di Ducati, che ha anche deciso di sposarsi…”Siamo rimasti molto sorpresi, conosco Ruby da tanti anni, abbiamo avuto un ottimo rapporto, e quando mi sono sentito sicuro di cucire… Amica mia di mia sorella, la lecca è sua. Ci sposeremo in ottobre, attraverso la Thailandia e Phillip Island. Ho già invitato i ragazzi, accadrà nella mia fattoria, come è successo prima a mia sorella ea mio fratello“.

Scenari futuri della MotoGP

Inoltre l’attenzione è puntata sulla sua tappa MotoGP e su una Ducati GP22 che dà l’impressione di avere un potenziale elevato, ma che fine a ieri sembrava frenata da contratempi inspiegabili. C’è stato un errore nel bisogna parlare è da farsi risalire ai test invernali, quando sì è perso tempo nel provare a lungo certi aggiornamenti y si è arrivati ​​​​​​impreparati all’inizio del Mondiale. C’è poi da planar il future professionale e Jack Miller si sente messo in Discussione, fa part dei giochi di mercato. “Non succede solo a me. Ebbene, ce n’è uno come Aleix Espargarò che ha fatto 283 gare senza vittorie ma non vez mai messo in Discussione. Io ho chiuso 4° nel Mondiale, ho vinto due gare e in inverno ho sentito molto parlare di come ho perso il lavoro. Ma non me ne frega nulla“.

I dialoghi con altri costruttori sono avviati, nelle prossime settimane di partenza per la partenza per la rivoluzione della griglia. Nel momento in cui ho sentito molta voce, alcune persone hanno smesso di uscire, ma mai dire mai… E per Jack Miller potrebbe esserci persino un ritorno nel team satellite Pramac: “Avevano un programma fantastico, sono venuti insieme e con Paolo Campinoti il ​​rapporto era un altro che poteva finire con un capo. Mi dispiace solo che non ci sia più Guidotti (presso KTM; ndr)”. Che è certo che il pilota australiano correrà a lungo in MotoGP prima di conquistarsi una vita privata nella sua fattoria da poco acquistata in Australia.

Add Comment