Alonso: “Eravamo davanti alla Mercedes” – F1 Piloti – Formula 1

Weekend nero di Fernando Alonso. Lo spagnolo se presenta Melbourne nella ‘zona mista’ con una svolta apparentemente tranquilla, ma al suo interno sta ribollendo il sangue per un piazzamento nobile sfumato per una serie di circostanze avverse. Un problema nel cambiare in qualifica la lotta dalla estromette per la seconda fila, sceglie di andare con la hard nel primo stint ma la seconda Safety Car, provocata da Sebastian Vettel, gli taglia le gambe. Attende che la risata si risolva con un ulteriore ingresso dal velo di sicurezza, ma arriva solo un VSC che lo spedisce in sottofondo ad un più velo velo treno. Poi un ulteriore pit stop lo costringe al 17° posto, ultimo tra chi è arrivato al traguardo: ennesimo paradosso di un weekend andato un po’ normale in inglese.

Tenendo conto che la gara è ancora accesa, con i ritiri eccellenti di Carlos Sainz e Max Verstappen, Alonso poteva entrare comodamente nella top-5, davanti alla McLaren. A suo dire, c’era il potenziale por un podio: “Problemi alla fine con la sosta? No, avevo finito le gomme. Abbiamo appprofittato della Virtual Safety Car per fermarci. Sapevamo che era un po’ troppo presto, ma dovevamo rischiare qualcosa“, ha deciso a sky sport f1. “Penso che la strategia sia giusta. Parto con l’hard ci dava la possibilità di andare molto lunghi nella prima parte della gara. Stavamo camminando bene, la stima della squadra era che davo un sesto o un settimo posto. Abbiamo perso punti oggi per la Safety Car, è stata un’opportunità mancata, certamente. Con una valutazione normaleanche partendo terza o quarta, eravamo oggi sul podio, anche perché siamo davanti stati alla Mercedes nettamente tutto il weekend e pappagallo adesso sono sul podio. È un’opportunità persiana in un circuito che privilegia il noi, ma possiamo solo stare avanti. Ne mancano 20, speriamo di fare meglio“.
Meglio è andata al compagno di Squadra Esteban O conautore di una solida prova che ha gustato il maggior potenziale dell’Alpino con un settimo post: “Questa bella diciassettesima settimana si conclude con alcuni sentimenti contrastanti. Naturalmente lo finirò in settima posizione e sarà un risultato accettabile, quindi lo considero difficile per il weekend. Ieri non è stato il nostro giorno migliore e questo ha sicuramente fatto la differenza su come è andata oggi. Quindi, dobbiamo imparare molto dagli ultimi due giorni, perché sappiamo che abbiamo più potenziale da sfruttare. Tutto sommato, sono stato nei punti in tre gare su tre, e lascio l’Australia soddisfatto di como la mia stagione è iniziato. Sono ancora più affmato“.

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment