Buona Casa Brindisi in emergenza a Trento ma con la voglia di riscatto

BRINDISI – Happy Casa Brindisi è partita alla volta di Trento dove domani, satato 9 aprile alle ore 18, di fronte ai primi tre trasferimenti consecutivi (l’altro era in programma mercoledì a Venezia ed ancora sabato prossimo a Treviso) lasciando a casa Mattia Udom e Adrian Nathan, con l’incertezza di Dover, mi dimetterò da Wes Clark nella prima parte, rima oltre che filo di speranza per l’utilizzo di Alessandro Gentile e Raphael Gaspardo. Alla vigilia dei tre trasferimenti consecutivi, quando la squadra avrebbe dovuto produrre la migliore prestazione migliorando la posizione di classifica e riscattare la recente partita di campionato, coach Vitucci si trova, intanto, a dover fare e conti con un’emergenza imprevista che costringerà, per ben che vada, a rivoluzionare il roster ed a dosare le necessarie rotazioni a disposizione.

Il problema di coach Vitucci e la chance-De Zeeuw

L’allenatore di Contra Trento Vitucci poteva immaginare di riptere ha iniziato cinque utilizzando Zanelli, ha giocato solo la ruota a sua disposizione, assicurandola nella ruota di guardia a Visconti su Redivo, fissando l’ancora Harrison a “3” nel caso in cui non avesse recuperare in tempo utile Gentile o avere come altra scelta Gaspardo per completare il quintetto con il consueto apporto di Nick Perkins sotto i tabelloni. Ma la partita di Trento potrebbe diventare ache l’occasione propizia perché Maxime De Zeeuw (nella foto sotto) possa finalmente mostrare il suo, fin qui inexpresso, considero che coach Vitucci potrebbe concordare a minute maggiore rispetto alle esibizioni precedenti, vis le meno valore rotazioni disponibile e privato da lunghi da schierare al fianco di Perkins. È anche il momento in cui il pivot belga ha ringraziato la società, tutto lo staff tecnico e tutti i tifoni che hanno accettato un grande fiducia richiamandolo in campo, dopo che aveva smesso di giocare da lungo tempo, per giocare a Trento a grande partita impegno

Alessandro Gentile, l’ex trentino con il record di 37 punti nell’Europeo

Nel campionato 2019-20 Alessandro Gentile ha giocato 33 partite con la squadra di Trento, ottenendo una media di 14.3 game point, 4.2 rimbalzi e 3 assist, il suo nome resta scolpito fra i record più prestigio della società per avere ho ottenuto il maggior numero di punti in una competizione europea. Proprio in EuroCup, infatti, contro la formazione Arka Gdyna, Gentile ha segnato 37 punti, più di una vittoria. Il giocatore, che è partito regolarmente con la squadra, di poter giocare contro Trento per rendere utile e portare il contributo alla squadra, anche se non potrà essere nelle condizioni fisiche e di forma, per dimostrare da ex il valore tecnico.

Non c’è da fidarsi di Trento in crisi

La rosa di coach Lele Molin, con i suoi 20 punti in classifica, se propone il malconcio Happy Casa Brindisi e segna decisamente dalla zona di retrocessione per entrare alla lotteria dei play off scudetto, in diretta concorrenza con la stessa formazione di coach Vitucci. Se dice di essere in crisi per la pesante sconfitta sale al Brescia (86-62) a cui l’ultima è seguita in sette tempi dall’EuroCup, battuta dal Partizan di Belgrado con il punteggio di 63-79, ha anche va dietro il controllo forte formazione Serba la rosa di coach Lele Molin è stata per molto tempo in partita. Dolomiti Energia Trentino può portare lontano i suoi giocatori di indiscusso valuere come Diego Flaccadori e di grande esperienza come Toto Forray, anche americani di prestigio come Jonathan Williams, Jordan Caroline, Desonta Bradford, che potrebbero mettere in difficoltà una rimaneggiata Happy Casa Brindisi.

Il trio arbitrale

Buona Casa-Dolomiti Energia Trento se vai al Blm Group Arena di Trento con un due alle ore 18 di sabato 9 aprile. La parte sarà affidata direttamente dalla tripletta arbitrale al primo arbitro Saverio Lanzarini di Bologna, che sarà assistito da Alessandro Perciavalle di Torino e Marco Pierantozzi di Ascoli Piceno. La partita andrà in onda direttamente dalla rete televisiva Discovery Plus a partire dal 18. La radio cronaca andrà in onda sul brindisi di Ciccio Riccio, con l’inizio della trasmissione il 17 e 30, condotta in studio da Lilly Mazzone con il commento tecnico di coach Tonino Bray, ex-giocatore di serie A e filler con esperienza di prestigiose panchine.

Add Comment